giovedì, febbraio 17, 2005

Cafe' Rovente - Atto Terzo (e ultimo)

Ore 9. Una tre-giorni di fuoco sta per concludersi: di fronte l'ultima prova del primo giro di boa del trimestre, Ricerca Operativa. Un corso seguito non solo da Informatici ma anche da Matematici di indirizzo informatico e finanziario, un corso che - unito agli altri 3 - ha creato scompiglio tra i banchi dell'Aula Magna. Stamane Coppito s'è svegliata nuvolosa, incerta, indecisa e fredda. Un po' come mi son svegliato io.

Ore 9,45. «Mi raccomando non aprite i compiti prima della nostra autorizzazione». Nonostante il consistente ritardo d'inizio e dopo un appello che è durato quasi un quarto d'ora, c'è ancora chi dice di aspettare. Sbircio a 360° l'aula in cerca di volti confortanti: la mia ricerca non è andata a buon fine. Tutti - esclusi quelli di Ricerca Operativa II - mi guardano come per dire: «Ma che ci sto a fa' qua!». Forse l'unico meno dubitoso di tutti è proprio Juri, manco a dirlo. D'altronde si sa, i treni non li fermi con poco.

Ore 11.40. Quella che doveva essere una grassa risata si trasforma in un rammarico: da questo parziale potevo aspettarmi di più, ma, senza tener fede alle scuse, la mole di corsi che ha preceduto questo appello è stata senza dubbio improponibile e sproporzionata (almeno alle mie capacità). Così, dopo il terzo tuffo, ora sono in attesa del voto finale dei giudici. Quei giudici che, da queste parti, sono tutt'altro che clementi.