venerdì, ottobre 15, 2004

Sempre nel solito mare

E non mi chiedete di cosa, perchè è facile immaginarlo. Noi, utenti finiti più che finali. Noi, vittime incontrastate del sistema anti-pirateria messo su da Urbani.
In un articolo di Manfredini su Punto Informatico si sposa la teoria del naufragio, facendo riferimento alle modifiche del decreto del nostro caro Ministro dei Beni Culturali, che egli stesso promise - guarda un po', sotto campagna elettorale - dopo che le persone fossero andate alle urne.
Forse perchè il risultato ottenuto non fu quello sperato, forse perchè il benamato Giuliano ha trovato meglio da fare da quel lontanissimo 19 giugno.
Intanto Cortiana ci fa da Caronte in questo mare infernale del file sharing.

Il vento non è favorevole e manovrare di bolina non è facile nemmeno per i più esperti se la barca non sa il fatto suo. Il vento contrario è naturalmente quello di chi vuole affossare le modifiche alla Legge Urbani, gli scogli sono le commissioni parlamentari e lo skipper è il ministro Stanca, indaffarato nel maneggiare la barca governativa. Ad osservare dalla spiaggia stanno gli utenti, con un piede nella sabbia ed un altro su taglienti conchiglie. (fonte Punto-Informatico)