giovedì, settembre 02, 2004

Cena a base di spot

Poi dicono che non lo fanno apposta.
Siamo tutti al corrente degli studi che precedono un lancio pubblicitario e siamo anche al corrente del fatto che ci sono degli uomini impegnati a comprendere qual è l'orario migliore per persuadere i clienti, mandando in onda lo spot.
Prendo come cavia Canale 5.
Mi siedo a tavola, gusto con gli occhi il piatto di linguine al sugo di vongole e preparo il palato ad una bella serata. Essendo il camino moda passata, al suo posto c'è un parallelepipedo grigio fatto di plastica e ferraglia, che la gente si ostina a chiamare televisore, acceso e senza tempi morti.
E' il momento, quindi, della debacle in tre atti:

  • Mr. Muscolo idraulico gel. Ovvero, chi di voi non lava il proprio cane nel lavandino della cucina? Chi di voi non mantiene la padella piena di cibo, senza prima pulirla con uno Scottex? Se siete tra questi, allora rientrate tra i potenziali clienti di questo gel sturalavandini. Per la cronaca, la faccia di sfigato del protagonista dello spot non inganna nessuno.
  • Finish Pastiglie. "Non lo sapevate?" Il calcare vi entra anche nelle vene e se non ingerite le pastiglie reclamizzate, v'attaccate! E poi attenti, perchè i pubblicitari vi sottovalutano: non avete occhi per guardare, neanche per vedere che c'è il calcare nella vostra lavastoviglie! Reazioni a catena: più vendite delle pastiglie, più visite dall'oculista.
  • WC Net. Supereroe, la papera che grazie al suo becco sputa-detergente fa sì che quei brutti omini verdi sotto la tazza del cesso muoiano e non infestino più le vostre dolci nottate passate a contemplare il Panorama di 9 settimane fa. Ovviamente, i batteri potrebbero essere ottimi compagni di avventura, organizzando un bel tressette - date le loro dimensioni.

Ricordiamo per chi, nel frattempo, l'abbia dimenticato: tutte queste belle immagini - le battaglie della papera, lo sfigato al quale l'Ufficio Igiene sparerebbe volentieri in testa, il calcare fantasma - le ho dovute subire mentre degustavo (si fa per dire) quelle ottime linguine al sugo di vongole.
La rete del patron ha colpito ancora, ma non era necessario che ci ricordasse che siamo nella merda fino al collo anche a ora di cena.