domenica, agosto 08, 2004

Il canale ideale

Frequento le network IRC da 4 anni. Si può dire che, di fronte ad altri utenti, sarei quasi un novizio, ma dopo le avventure vissute negli ultimi giorni dalle parti di #montesilvano, mi sono ricreduto. L'esperienza c'è e in 4 anni devo dire di averle viste di tutti i colori. E mi aspetta ancora tanto altro.
Dopo tutto questo tempo, però, mi sento in grado di tracciare il profilo ideale di un canale IRC da manuale. La ricetta è semplice, un po' lunga, ma con ingredienti facili da amalgamare.

Gli utenti. "Ma va?!" si direbbe. E invece non è sempre così scontato. E' ovvio che gli utenti sono la spina dorsale di un canale, ma ci sono utenti ed utenti. La quantità è una spezia che non può essere sottovalutata. Non pochi, ma neanche troppi. 100-150 possono bastare.

Owner competenti. Per un controllo completo di un channel, occorre essenzialmente la salvaguardia e la spartana supervisione di qualcuno. Attacchi esterni, tentativi di take, spammatori rompi-maroni e quant'altro: il loro compito è evitare la presenza di questi malanni. Torna il problema "quantità": 2 sono più che sufficienti, affidare il completo controllo ad una sola persona verrebbe visto come una mancanza di democrazia.

Botnet solida. Abbiamo detto che uno dei compiti degli owner è quello di fornire una salda copertura al canale: siccome 2 esseri umani son pochi per questo genere di cose, è meglio lasciar fare ad una macchina, quel che non si può lasciar fare ad uomo. Non importa quanti ne siano (sempre senza esagerare), l'importante è che siano funzionanti.

Personalità varie. Questa categoria è un sotto insieme della categoria "Utenti". Come nella società normale, anche in un canale devono esserci in gioco tutte le personalità possibili ed immaginabili. Ne propongo un elenco ristretto ma significativo:

  1. L'idiota. Più che essenziale, indispensabile. Caprio espiatorio per tutte le possibili burle che vengono in mente. Costui è il classico tipo che in privato ti chiede consigli su come ottenere la @, ti ammorba se non lo accontenti con un voice, ti assilla per conoscere i comandi del client - quasi tu fossi un tutorial vivente -, e via avanti di questo passo.
  2. Il/la loquace. Persona disponibile al dialogo, simpatico, quasi sempre maggiorenne. E' colui/ei dal quale nascono i discorsi che mantengono vivo il canale, quello/a al quale ti puoi rivolgere per una chiacchierata serena e ricca di contenuti.
  3. Il/la logorroico/a. L'utente medio di IRC: parla, parla, parla. E' la vittima preferita dei moderate, la preda dei bot per un flood-kick. E' però anche il carnefice delle discussioni più accese (usa parole in grassetto, colorate, sottolineate), il predatore di coloro che si vedranno rovinare quella che avevano pensato essere una comoda serata in chat.
  4. Il/la bello/a. Colui/ei dietro al/alla quale tutto il canale sbava, con il/la quale si andrebbe oltre una semplice query del tipo: "Ciao. Anni? Da dove dgt?". Il Rodolfo Valentino di turno. La Marylin Monroe della situazione.
  5. Il legale. L'esperto di cavilli legali, in caso di eventi fuori la norma, che vanno a coinvolgere anche la vita cosiddetta reale. Quell'utente in grado di zittire gente che, spavaldamente ed inconscientemente, crede di poter prendersi gioco di qualcuno - e/o di spaventarlo - facendola franca solo perché si è davanti un monitor.
  6. Lo stronzo. Poteva mancare? Basta prendere quello che vi sta più sugli zebedei nella vita di tutti i giorni per capire di che razza si parla.
  7. Il politico. Destra o Sinistra? Fascio o Falce? Siete pregati di non usare intercalari dal suono politichese in presenza di tali soggetti, se non volete stare a sentir parlare - dopo l'ammorbatura quotidiana dei tg - di politica.
  8. Il flooder. Utente dalla vita - telematica - corta.
  9. Lo spammer. Come il flooder.
  10. Il webmaster. La vita di canale ha un seguito anche al di fuori dai server. Meeting, uscite e qualsiasi altra cosa inerente al canale è affidata a lui.

Se in questi punti riconoscete il vostro canale, allora sappiate che fate parte di una community al bacio. Altrimenti, cercate di adeguarvi.
E se trovate qualche punto saliente che mi è sfuggito - distrazione dovuta all'eccesso consumo di rollè in serata -, siete pregati di comunicarmelo.