martedì, giugno 15, 2004

Pendolarismi - #1

La routine è una cosa noiosa.
Non vorrei mai trovarmi nei panni di un computer che deve rimanere acceso per ore facendo la stessa cosa... fecth-decode-execute... per tutto il dì. E così è un po' la mia routine settimanale.

Fetch. O meglio la mattina, la fase più dura della giornata. Quella che serve per lavarsi, vestirsi e nutrirsi con calma e che riesco a concludere a tempo di record, circa 15 minuti. E mi stupisco, perchè tutto riesce come si deve.

Decode. Capire perchè sei sveglio e realizzare ciò che stai facendo. Un quarto d'ora prima eri nel letto e pensavi: "Ora che salgo sull'autobus ci schiaccio un pisolino dei migliori". Poi via via la pigrizia va scemando, fatto dovuto anche allo scorrere furioso del tempo. Ti accorgi che sei in netto ritardo e quindi devi svegliarti benissimo, dare il meglio in quel quarto d'ora che hai a disposizione, che ti separa dalla stazione.

Execute. Dopo una passeggiata degna del miglio Carl Lewis, arrivi in tempo per far bestemmiare l'autista che aveva già messo la prima e aveva già la testa sulle pericolose curve di Capestrano. Ore otto e mezza. Inizia il viaggio. Un'altra settimana al via, un'altra routine da rispettare.

Almeno i computer non hanno un'anima...